MUSEI
Home >> Musei >> Abbadia San Salvatore - Museo
Ministero dell'Ambiente e della tutela del Territorio e del MareMinistero per i Beni e le Attività Culturali
Titolo news
ORARI

Aperto tutti i giorni dalle ore 9.30 alle ore 12.30 dal 15 giugno al 2 novembre, Festivit Natalizie, Festivit Pasquali, Ponti 25 Aprile, 1 Maggio, 2 Giugno

Tutti gli altri periodi: aperto su prenotazione per gruppi di min. 8 persone (prenotazioni tel 0577 778324 info@terreditoscana.net


Per le scuole possibilit di visite guidate e laboratori didattici tutto l'anno (richiedi il catalogo scuole a info@terreditoscana.net)

La visita alla galleria consentita dal 15 giugno al 1 novembre e durante tutte le festivit
Mattina dalle 9.30 alle 12.30
Pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30

VISITE GUIDATE

Le visite guidate vengono effettuate con le seguenti modalit:
visita al museo minerario e alla galleria livello VII (tutta a piedi)
Euro 6,00 intero
Euro 5,00 ridotto (per gruppi min. 10 pax paganti e bambini da 6 a 12 anni)

visita al museo minerario con ex minatore e alla miniera con trenino originale
Euro 8,00 intero
Euro 7,00 ridotto (per gruppi min. 10 pax paganti e bambini da 5 a 12 anni)


Le visite guidate sono su prenotazione tel. 0577 778324 info@terreditoscana.net

CONTATTI

Parco Museo Minerario
Indirizzo:Piazzale R. Rossaro, 6
53021 - Abbadia San Salvatore (Siena)
www.museominerario.it/

INFO e PRENOTAZIONI

Consorzio Terre di Toscana
Telefono:0577/778324
Fax:0577/775221
www.terreditoscana.net
info@terreditoscana.net

Abbadia San Salvatore - Museo

Ad Abbadia San Salvatore in Piazzale Renato Rossano

Un viaggio nella storia affascinante, talora misteriosa del mercurio e del suo minerale, il cinabro, e attraverso le vicende di popolazioni, di villaggi, di montagne che questo minerale hanno vissuto e che dalla distillazione di questo metallo hanno ricavato prosperit, sviluppo, ma anche drammi sofferenze, sacrifici. Il Museo Minerario di Abbadia San Salvatore nasce dalla voglia di approfondire e far conoscere, una delle vicende legate allo sviluppo e all'evoluzione delle miniere di mercurio nella zona del monte Amiata; il valore storico e culturale di questo patrimonio devono essere preservate e di conseguenza essere messe in evidenza.

Un viaggio attraverso le vicende di persone che nella miniera hanno consumato la loro salute, la loro giovent, la loro vita, attraverso centri urbani e villaggi che hanno cambiato il loro volto, il loro modo di essere, comunit che hanno cominciato a pulsare di vita, secondo modelli di comportamento, di mentalit mai conosciute prima. Sopratutto attraverso la storia della miniera che, ricollegandosi ad un'antica consuetudine di convivenza con il cinabro e con il mercurio, ha costituito il ponte verso la modernit, con tutti i fasti ed infamie che questa parola evoca allorch essa divenuta industria.

Molto resta ancora da documentare e da studiare; ma le premesse sono positive sopratutto perch, oltre al restauro di edifici, al recupero di alcune aree, anche un'altra operazione di straordinaria importanza stata avviata con coraggio , tempestivit e lungimiranza: il salvataggio e la valorizzazione di un consistente patrimonio archivistico il cui destino pi probabile sarebbe stato la dispersione e la distruzione. Occorre far emergere i caratteri specifici, di unicit, di eccezionalit del passato delle miniere dell'Amiata e i tratti che esse hanno invece in comune con le altre realt italiane e straniere nell'ambito del fenomeno della civilizzazione industriale che parte fondamentale della storia dell'Europa e del mondo intero.

Ma per Abbadia San Salvatore e per l'Amiata assolutamente necessario che il lavoro e l'impegno proseguano senza caure di tensione, senza allentamenti, senza che si sia giunti al recupero di tutto quell'immenso patrimonio di strutture e di edifici ancora esistenti, fino alla bonifica dell'area industriale e alla sua fruizione, fino alla riapertura delle gallerie e al recupero di altre aree come il Siele, fino a ricostruire tassello dopo tassello tutto il complesso mosaico del passato industriale e del presente monumentale e archeologico della tradizione mercurifera amiatina e italiana.

Testo estratto da:www.museominerario.it

Museo di Abbadia San Salvatore

Foto di: Michele Ruffaldi Santori, Video Grafica 01

Anteprima galleria
Anteprima galleria
Anteprima galleria
Anteprima galleria
Anteprima galleria
Anteprima galleria
Anteprima galleria
Anteprima galleria
Anteprima galleria
Anteprima galleria
Anteprima galleria
Anteprima galleria