IL PARCO
Home >> Il Parco
Ministero dell'Ambiente e della tutela del Territorio e del MareMinistero per i Beni e le Attività Culturali
Titolo news
ORARI

Parco Nazionale Museo delle Miniere dell'Amiata

Tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 13.30

PRESIDENZA

Presidente Dott. Francesco Maria Pizzetti
Indirizzo: Sede, Via Grossetana, 209
53025 - Piancastagnaio, c/o sede Unione dei Comuni Amiata Val D'Orcia

DIRIGENZA

Direttore Generale Dott. Daniele Visconti
Indirizzo: Sede, Via Grossetana, 209
53025 - Piancastagnaio, c/o sede Unione dei Comuni Amiata Val D'Orcia
Telefono: 0577/787181

SEGRETERIA AMMINISTRATIVA

Indirizzo: Sede, Via Grossetana, 209
53025 - Piancastagnaio, c/o sede Unione dei Comuni Amiata Val D'Orcia
Telefono: 0577/787181
Email:segreteria@parcoamiata.com
PEC:parcominiereamiata@pec.consorzioterrecablate.it

ALBO PRETORIO

Per Delibere ed Atti del Parco Nazionale Museo delle Miniere dell'Amiata in formato elettronico, si rimanda all'apposita sezione, cliccare qui per visitare la pagina.

RPD - GDPR Privacy

Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali Nomina Responsabile protezione dati (RPD)

A partire dal 25 maggio 2018 direttamente applicabile in tutti gli Stati membri il Regolamento Ue 2016/679, noto come GDPR (General Data Protection Regulation) relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento e alla libera circolazione dei dati personali.

Deliberazione n. 7 del 14/07/2018 del Consiglio Direttivo del Parco. Atto di designazione del responsabile della protezione dei dati personali (RDP) ai sensi dellart. 37 del Regolamento UE 2016/679 Scarica PDF.

CV Responsabile Protezione Dati Scarica PDF.

Privacy Policy Sito Parco Amiata

Altri contatti utili

PARCO NAZIONALE MUSEO DELLE MINIERE DELL'AMIATA

GLI ORGANI E LE FINALITÀ DEL PARCO

Nel 2002 stato costituito il "Parco Museo Miniere dellAmiata", al quale, oltre alla messa in sicurezza, al recupero dei manufatti ed alla tutela ambientale dei siti minerari, sono stati attribuiti i compiti inerenti alla conservazione degli archivi, alla promozione degli studi, alla raccolta delle testimonianze ed alla valorizzazione ai fini turistici del territorio del Parco. In questi anni sono stati realizzati molti interventi volti alla conservazione e al recupero delle strutture minerarie amiatine, oltre ad attivit di studio, ricerca e raccolta di testimonianze orali sul lavoro e la vita in miniera.



IL CONSORZIO DEL PARCO MUSEO DELLE MINIERE DELLAMIATA

Con finalit gestionali, stato costituito il Consorzio del Parco Museo delle Miniere dellAmiata, ai sensi dellart. 114, comma 14, della Legge 23 dicembre 2000, n. 388 e dellart. 3 del Decreto del Ministero dellAmbiente e della Tutela del Territorio e del Mare dintesa con il Ministero dei Beni e delle Attivit Culturali e del Turismo e la Regione Toscana del 28 febbraio 2002, composto da:

Ministero dellAmbiente e della Tutela del Territorio e del Mare;
Ministero dei Beni e delle Attivit Culturali e del Turismo;
Regione Toscana;
Provincia di Siena;
Provincia di Grosseto;
Unione dei Comuni Amiata Val dOrcia;
Unione dei Comuni Amiata Grossetana;
Comune di Abbadia San Salvatore;
Comune di Castiglione dOrcia;
Comune di Piancastagnaio;
Comune di Radicofani;
Comune di CastellAzzara;
Comune di Santa Fiora;
Comune di Arcidosso;
Comune di Castel del Piano;
Comune di Seggiano;
Comune di Roccalbegna;
Comune di Cinigiano;
Comune di Semproniano.

GLI ORGANI DEL CONSORZIO DEL PARCO

Il Consiglio direttivo determina lindirizzo politico-amministrativo, programmatico e gestionale del Consorzio e ne controlla lattuazione. composto da otto componenti:

Dott. Francesco Maria Pizzetti presidente del Parco Museo Miniere dellAmiata nominato dal Ministero dellAmbiente e della Tutela del Territorio e del Mare;
Dott. Massimiliano Quercetani rappresentante del Ministero dell' Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare;
Dott. Luigi Vagaggini rappresentante del Ministero dello Sviluppo Economico;
Dott.ssa Anna Di Bene, rappresentante del Ministero dei Beni e delle Attivit Culturali e del Turismo;
Dott. Alfero Pizzetti rappresentante dellUnione dei Comuni dell'Amiata Val dOrcia;
Dott. Federico Balocchi rappresentante dell'Unione dei Comuni Montani Amiata Grossetana;
Dott. Fosco Fortunati rappresentante della Regione Toscana;
Dott.ssa Agata Patan rappresentante dellISPRA.

Con decreto del Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare numero 338 del 24 novembre 2016 stato approvato lo Statuto del Consorzio di Gestione del Parco e ai sensi dell'art. 10, comma 1, del citato Statuto, stato nominato il Presidente del Consorzio del Parco con decreto del Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare protocollo n. 244 del 15/09/2017, sentita la Regione Toscana, Dott. Francesco Maria Pizzetti.

Comunit del Parco
La Comunit del Parco esprime parere obbligatorio, ma non vincolante, sul Regolamento del Parco e sugli altri regolamenti che vengono sottoposti al Consiglio, esprime, inoltre, il parere sul piano di indirizzo del Parco, sul conto consuntivo, sul bilancio preventivo, sulla partecipazione del Consorzio ad Enti, Consorzi, Fondazioni ed Associazioni. composta dal rappresentante legale di ogni Ente territoriale che aderisce al Consorzio.


Comitato tecnico scientifico
Il Comitato tecnico-scientifico ha funzione propositiva e consultiva su provvedimenti, programmi e progetti aventi contenuto tecnico. composto dal Direttore e da un numero di componenti pari a due o quattro, nominati dal Consiglio Direttivo tra esperti in materie attinenti la storia economica, la tutela del territorio, la difesa e valorizzazione dellambiente, la conservazione e valorizzazione del patrimonio ambientale, paesaggistico, storico-culturale e tecnico-scientifico.


LE FINALIT DEL PARCO
In ottemperanza alla legge 23 dicembre 2000, n. 388, si d atto dell'esigenza di conservare e valorizzare, anche per finalit sociali e produttive, i siti e i beni dell'attivit mineraria con rilavante valore storico, culturale ed ambientale. I siti ed i beni costituenti il Parco, sono individuati nell'Allegato A del Decreto istitutivo e la cartografia con l'ubicazione dei siti depositata in originale, presso il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e presso il Ministero per i Beni e le Attivit Culturali. Con l'istituzione del Parco, si intendono attuare azioni volte ad assicurare il recupero, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio ambientale, storico-culturale e tecnico-scientifico dei siti e dei beni individuati e costituenti il Parco Museo stesso, in particolare rientrano tra le finalit del Parco:

la tutela, la conservazione e la valorizzazione per fini ambientali, culturali, scientifici, formativi e turistici dei siti e dei beni connessi all'attivit mineraria;
la conservazione e la valorizzazione in strutture museali ed archivistiche del patrimonio di archeologia industriale e di quello documentale, librario e fotografico di interesse conoscitivo della storia e della cultura mineraria;
la protezione e la conservazione degli habitat, del paesaggio culturale e dei valori antropici connessi con l'attivit estrattiva;
la promozione, il sostegno e lo sviluppo delle attivit di formazione e di ricerca nei settori storico, archeologico, scientifico e tecnologico;
la promozione ed il sostegno delle attivit educative ed artistico-culturali compatibili con i valori da tutelare;
la promozione del turismo di carattere culturale e ambientale.

DOWNLOAD

PDF - 2017 Nomina Presidente e Componenti Consiglio Direttivo Parco - SCARICA
PDF - 2018 Nomina Componenti Consiglio Direttivo Parco - SCARICA